iuc

Premio Tchaikovsky 2019 : Zlatomir Fung

Data / Ora
sabato 18/12/2021 ore 17:30
Luogo
Aula Magna Sapienza

Debutto in Aula Magna per il violoncellista Zlatomir Fung, a soli vent’anni acclamato vincitore dell’edizione 2019 del Concorso Tchaikovsky di Mosca, ultimo di una serie di vincitori che la IUC ha invitato in anni recenti. Accompagnato dal pianista Richard Fu, eseguirà la Sonata “Arpeggione” di Schubert, la Sonata di Šostakovič, una Fantasia di Popper e una prima romana di Esa-Pekka Salonen.

Americano di nascita, di origine bulgara e cinese, Zlatomir Fung si sta perfezionando presso la Juilliard School, sostenuto dalla Kovner Fellowship, sotto la guida di Richard Aaron e Timothy Eddy. Ha iniziato a studiare il violoncello all’età di tre anni e ha ricevuto borse di studio da Steans Music Institute di Ravinia,  Heifetz International Music Institute, l’Académie Internationale de Musique e Aspen Music Festival and School. Suona un violoncello “W.E. Hill and Sons” del 1905.

Fung e Fu IUCPremio Tchaikovsky 2019
Zlatomir Fung violoncello*
Richard Fu pianoforte

*Il mio debutto a Roma

Programma
David Popper Fantasy on Little Russian Songs op. 43
Schubert Sonata in la minore “Arpeggione” D 821
Salonen Knock, breathe, shine per violoncello solo (2010)*
Šostakovič Sonata in re minore op. 40 (1934)

* Prima esecuzione a Roma