Maria João Pires : Partitura Project

photo Felix Broede

photo Felix Broede

Martedì 3 maggio 2016 ore 20.30  Fuori abbonamento
Maria João Pires pianoforte
Kaito Kobayashi pianoforte
Partitura Project

acquista

 

 

Programma:

BEETHOVEN Sonata n. 31 in la bemolle maggiore op. 110 (Pires)
BEETHOVEN Sonata n.12 in la bemolle maggiore, op.26 (Kobayashi)
——
MOZART Sonata n. 8 in la minore K 310  (Kobayashi)
BEETHOVEN Sonata n. 32 in do minore op.111 (Pires)

Nata a Lisbona nel 1944, Maria João Pires ha dato il suo primo concerto a quattro anni, tuttavia la sua biografia non è quella di una bambina prodigio ma di un’artista cresciuta progressivamente fino alla piena maturazione artistica. Il suo vero e proprio debutto fu a ventisei anni e da allora la sua attività è proceduta in modo ponderato, con calma e sicurezza, senza smania di successo e di protagonismo, e l’ha portata ai massimi livelli, fino a suonare con le principali orchestre europee (Filarmoniche di Berlino, Vienna, Londra, Royal Concertgebouw di Amsterdam, Orchestre de Paris) e americane e con i più grandi direttori (il suo preferito era Claudio Abbado, con cui ha anche inciso vari cd, dedicati particolarmente ai Concerti di Mozart). Da circa 40 anni si dedica agli aspetti educativi dell’arte, principalmente nello sviluppo di nuovi percorsi pedagogici all’interno del contesto sociale. Predilige forme di comunicazione che rispettino lo sviluppo individuale, in contrapposizione alla logica materialistica e distruttiva della globalizzazione. Nel 2005 ha creato Art Impressions, una compagnia sperimentale di teatro, danza e musica con cui elabora progetti performativi interdisciplinari. Torna a Roma dopo molti anni per portarvi il suo più recente progetto, il cui nome, “Partitura Project”, si riferisce alla partitura musicale ma anche alla condivisione di esperienze artistiche: la Pires individua giovani musicisti di talento, ne segue la maturazione artistica e infine li invita a condividere con lei i propri concerti. A Roma si presenta insieme al giovane pianista giapponese Kaito Kobayashi: suoneranno musiche di Mozart e Beethoven.