Le Violon Noir – Camerata Ducale

Data / Ora
17/02/2018 ore 17:30
Luogo
Aula Magna Sapienza
Ciclo

Le Violon Noir

Camerata Ducale
Guido Rimonda violino e direttore

acquista prenotauniiuc

 

Locatelli Trauersymphonie in fa minore
Gluck Danza degli spiriti beati da Orphée et Eurydice per violino e orchestra
Tartini Sonata in sol minore “Il trillo del diavolo” per violino e orchestra (rev. R. Zandonai)
Ravel Pavane pour une infante défunte per violino e orchestra
Paganini Le streghe per violino e orchestra op. 8
Williams Tema da Schindler’s List per violino e orchestra
Wieniawski Légende in sol minore per violino e orchestra op. 17
Luciano Maria Serra Carini, leggenda per violino e orchestra da camera *
Paganini Sonata Maria Luisa, Tema e variazioni in mi maggiore MS 79

*prima romana

Diavoli, streghe, ossessioni e funerali aleggiano nella storia del violino e dei violinisti a partire dalla morte violenta del violinista Jean-Marie Leclair, il cui cadavere fu ritrovato pugnalato alla schiena, ancora abbracciato al proprio violino, uno Stradivari del 1721. Da allora lo strumento venne soprannominato “le Noir” per la macchia nera lasciata dalla mano destra del violinista, che mai avrebbe voluto staccarsi dal suo splendido strumento (quello suonato oggi da Guido Rimonda!).
Visioni sinistre e inquietanti sono da sempre legate all’immagine del violinista e alla sua straordinaria abilità, quasi fosse il frutto di un faustiano patto con il diavolo. Magrissimo, pallido, vestito sempre di nero, lo stesso Niccolò Paganini, leggendario virtuoso del violino, non negò mai queste macabre illazioni, anzi fece di tutto per incoraggiarle e costruire così la sua aura di artista maledetto.
A queste suggestioni si ispira il concerto di questa sera e il progetto discografico “Le Violon Noir”, dedicato alle musiche del mistero, uscito per Decca nel 2013 e nel 2017.