Il mio debutto italiano – Alexander Malofeev

Data / Ora
11/11/2017 ore 17:30
Luogo
Aula Magna Sapienza
Ciclo

Debutto italiano in recital
Alexander Malofeev pianoforte

acquista prenotauniiuc

 

Ravel Gaspard de la nuit
Rachmaninov
Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36
Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83
Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Il sedicenne Alexander Malofeev nel suo primo recital italiano, un nuovo grande pianista uscito dalla prodigiosa scuola russa. Debutta a Roma con un programma bellissimo e di estrema difficoltà, che dopo la Sonata “Marcia funebre” di Chopin inanella i tre brani forse più virtuosistici di tutta la letteratura pianistica.
Ha suonato nelle più prestigiose sale da concerto del mondo, da Parigi e Londra a Tokyo e New York, spesso con grandi direttori come Valery Gergiev e con illustri orchestre come Mariinsky di San Pietroburgo, Russian National Orchestra di Mosca e Filarmonica della Scala: parrebbe il curriculum di un grande pianista, invece Alexander Malofeev ha solo sedici anni e ne dimostra anche meno. Il suo curriculum assicura che non siamo di fronte all’ennesimo enfant prodige, esibito come un fenomeno da circo ma destinato a svanire nel giro di qualche anno. Egli stesso è consapevole che puntare solo sulla precocità non porta lontano: “Penso che chi viene in teatro non lo faccia per vedere un bambino che suona: non vuole uno spettacolo sbalorditivo, vuole ascoltare buona musica e chi gliela propone è solo un mezzo”.
Nato a Mosca nel 2001 dove studia pianoforte presso l’Istituto per Giovani Musicisti “Gnessin” sotto la guida di Elena Berezkina. Nel 2014 ha vinto il primo premio nella sezione giovanile del Concorso Čajkovskij, uno dei più prestigiosi a livello mondiale, cui sono seguite le vittorie in vari altri concorsi in patria e all’estero.
Il concerto di sabato non sarà solamente il suo debutto a Roma ma anche il suo primo recital solistico in Italia che lo vede impegnato in un programma che, per la sua difficoltà, intimidisce anche i più grandi pianisti.